Paolo Rossi, Dino Zoff

Si è tenuto questa mattina a Vicenza il funerale di Paolo Rossi. A trasportare il feretro i compagni del 1982. Cabrini: “Mi manchi”

Questa mattina a Vicenza l’ultimo saluto per Paolo Rossi. Si sono tenute nella città veneta le esequie del giocatore Campione del Mondo nel 1982, scomparso due giorni fa a 64 anni a causa di un male incurabile da cui era affetto da tempo.

Potrebbe interessarti:

Il feretro di Paolo Rossi è stato trasportato a spalla dai suoi ex compagni di squadra della Nazionale del 1982 che fece sognare l’Italia intera. Presenti Cabrini, Tardelli, Antognoni e Collovati. Gabriele Gravina, presidente della Figc, ha deposto una maglia azzurra n.20 sul feretro, pochi minuti prima dell’inizio delle esequie.

Non potevano mancare le parole di Cabrini, molto legato a Paolo Rossi: “Ho perso nono solo un amico, ma un fratello. Quante emozioni abbiamo condiviso. Hanno stravoltola nostra vita. Siamo stati parte di un gruppo, di ‘quel gruppo’. Pensavo che avremmo camminato insieme ancora a lungo. Già mi manchi, mi mancano i tuoi scherzi, le tue parole di conforto, le nostre liti ed il tuo sorriso. Sono quelli comete che rendono bella l’amicizia. Non ti lascerò andare. Sarai sempre dentro di me, ti prometto di stare vicino a Federica e ai tuoi figli, ma tu resta vicino a me”.

Letture Consigliate