Londra, migliaia in protesta contro i tagli imposti dal Governo di Theresa May



Theresa May

Le impopolari decisioni di Theresa May di porre numerosi tagli ai servizi pubblici e, di privatizzare ulteriormente il servizio sanitario nazionale, hanno fatto alzare la voce agli inglese

Tutti contro Theresa May.

Decine di migliaia le persone che hanno marciato a Londra per chiedere la fine dei tagli attuati dal governo, oltre ad una già pesante privatizzazione del Servizio sanitario nazionale, l’Nhs.

Il lungo serpentone umano” – come scrive il Guardian – ha esposto grandi ed univoci cartelli recanti slogan del tipo “I tagli lasciano cicatrici” e “Per persone senza scopo di lucro“.

Il corteo ha fatto, successivamente, una sosta davanti a Downing Street – sede del Primo Ministro –  per chiedere le dimissioni della premier, Theresa May.

Jeremy Corbyn, il leader dei laburisti, ha chiesto tra l’altro la fine del processo di privatizzazione – già iniziato in passato con un’altra Iron Lady, Margareth Thatcher – del subappalto del personale a società private e, richiedendo un finanziamento adeguato all’assistenza sociale.

Leggi anche