Il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali e Federculture dal 2006 hanno dato avvio a un’iniziativa di studio, di confronto e  proposta sulle politiche culturali in chiave di sviluppo locale, di livello europeo ed euro-mediterraneo: Ravello Lab – Colloqui Internazionali.

Giunto alla decima edizione l’evento si svolge dal 22 al 24 ottobre nella splendida cornice del Comune di Ravello.

I lavori si apriranno con il tavolo “Patrimonio Culturale e Rischi”, tema quanto mai attuale, oggi che in molti paesi i monumenti storico-artistici sono quotidianamente minacciati, fino purtroppo alla reale distruzione, non solo da possibili eventi ambientali ma soprattutto da conflitti armati.

I Colloqui hanno l’obiettivo di fornire proposte e soluzioni alle politiche di sviluppo territoriale centrate sulla valorizzazione del patrimonio culturale e sul sostegno delle industrie creative, attraverso lo scambio di esperienze tra operatori, amministratori ed esperti italiani, europei e dell’area euromediterranea.

Ravello Lab, segui in diretta streaming l'edizione numero 10
Ravello Lab, segui in diretta streaming l’edizione numero 10

L’intera giornata di venerdì 23 ottobre sarà dedicata a 2 panel paralleli sui temi:

  • “Il partenariato pubblico-privato per lo sviluppo locale a base culturale”;
  • “Territori e industrie creative tools per lo sviluppo”.

Infine sabato 24 ottobre, dopo la presentazione dei risultati delle riflessioni dei due panels, si terrà la tavola rotonda conclusiva nella quale saranno presentati i risultati dei lavori dei due panel e le “Raccomandazioni” di Ravello Lab.

Per chi non potrà essere presente, ma volesse seguire i diversi tavoli di discussione, quest’anno i lavori saranno interamente disponibili in diretta streaming.

Nella giornata di oggi il coordinamento dei lavori è affidato a Francesco Caruso, Consigliere del Presidente della Regione Campania per i Rapporti internazionali e l’UNESCO.

Partecipano al Panel 1 odierno: Francesco Caruso, Consigliere del Presidente della Regione Campania per i Rapporti internazionali e l’UNESCO, Mattia Agnetti, Segretario Organizzativo Fondazione Musei Civici di Venezia Fondazione Musei Civici di Venezia, Maria Grazia Bellisario, Direttore Servizio I Coordinamento e relazioni internazionali-Ufficio UNESCO, Segretariato Generale, Mibact, Giovanna Barni, Presidente Coopculture, Luigi Cantamessa, Direttore Fondazione FS, Dora Di Francesco, Dirigente Servizio II – Programmazione Strategica Nazionale e Comunitaria, Segretariato Generale Mibact, Roberto Ferrari, Direttore Cultura Regione Toscana, Roberto FormatoSylvain Giguere, OECD, Pietro Graziani, CUEBC, Eduardo Gugliotta, Istituto per il Credito Sportivo, Pietro Ferrari Bravo, Christian Iaione, Università Luiss, Alessandro La Grassa, Presidente CRESM, Salvatore Claudio La Rocca, CUEBC, Rosaria Mencarelli, Segretariato regionale dell’Umbria, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Francesco Monaco, ANCI, Fabio Pollice, Università del Salento e SGI, Rossella Tarantino, Manager sviluppo e relazioni Matera 2015, Francesca Velani, Segretario Generale Promo PA, Massimo Zucconi, Federculture.

Partecipano al Panel 2: Fabio Borghese, Creactivitas Economy Lab, Emmanuele Curti, Matera 2019, Pete Kercher, EID, Bas Ernst, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia, Claudio Calveri, Content manager Derev, Mariangela Contursi, Responsabile Business Innovation Centre Città della Scienza, Luigi Grasso, Etna Hi Tech, Giampaolo Manzella, Consigliere Regione Lazio, Francesca Merloni, Presidente Fondazione Merloni, Marco Leonetti di SantojanniGiovanni Petrini, Avanzi, Ludovico Solima, Università Federico II, Mariapina Trunfio, Università di Napoli Parthenope, Antonio Venece, IED Roma.

[ads2]