dpcm, speranza U-Mask
Immagine da YouTube Senato

Il nuovo decreto è previsto per la prossima settimana, all’interno saranno presenti le disposizioni sulle restrizioni per il periodo successivo a Pasqua

E’ ormai scontata proroga di alcuni giorni per le misure anti-Covid contenute nel decreto legge che scadrà subito dopo Pasqua, il 6 aprile. Il prolungamento della stretta anti contagio è una delle ipotesi prese in considerazione dal governo nella strategia di contenimento alla diffusione del coronavirus. Il lavoro istruttorio è già iniziato e il nuovo decreto legge dovrebbe arrivare la prossima settimana. A Palazzo Chigi si è svolto martedì 22 marzo un incontro preliminare tra il presidente del Consiglio Mario Draghi, i vertici del Cts e il ministro della Salute. Speranza ha chiarito che “nessuna decisione in merito alle restrizioni è stata assunta in questo momento. Ci confronteremo nei prossimi giorni e prenderemo le decisioni, oggi abbiamo analizzato la curva ma non abbiamo discusso di mìsure e non c’è alcuna decisione che va in questa direzione”.

Potrebbe interessarti:

La spinta della campagna vaccinale

La prossima settimana dovrebbero arrivare in Italia altri due milioni di dosi dei vaccini anti Covid e il governo è pronto a mettere in campo una valutazione settimanale dell’andamento della campagna di somministrazione nelle regioni. Il tutto al fine di intervenire in caso di gap tra i diversi territori e qualora non venissero rispettate le priorità indicate dal piano nazionale. Il commissario Paolo Francesco Figliuolo è pronto a intervenire, per superare le criticità che cambiano profondamente da un’area all’altra del Paese. L’obiettivo più volte sottolineato è quello del raggiungimento delle 500mila somministrazioni al giorno.

Letture Consigliate