Rocco Siffredi
Immagine tratta dal suo profilo Instagram

Rocco Siffredi rivela: “La mia posizione preferita è il Rusty Trombone”. Il pornoattore lo ha confessato in un’intervista in tema Motogp

Rocco Siffredi ha preso parte ad un’intervista a NowMag per il MotoFestival in cui ha parlato di moto, piloti ma, ovviamente, anche di sesso. Il pornoattore, in maniera molto diretta, ha dichiarato: “Sto c**** di virus deve essere maschio perché non riesco a connettermi con lui”. In seguito ha rivelato quale sia la sua posizione preferita. “La mia posizione preferita è far godere la donna, ma se proprio devo scegliere io allora ti dico il Rusty Trombone“. Rocco Siffredi ha poi aggiunto: “A me piacciono di più le ragazze che dicono ‘perché no, magari… ci penso’ Lo vedi dalle vibrazioni che danno. La chimica, la sensualità, queste sono le cose più importanti.

Potrebbe interessarti:

Di cosa si tratta?

Il “Rusty Trombone” è un atto di stimolazione sessuale dove una donna seduta a terra pratica un anilingus (“rusty”) ad un uomo in piedi, mentre con una mano lei continua a masturbare lui, compiendo, avanti e indietro, il gesto del suonatore del trombone. Una pratica sessuale insolita ma non sconosciuta.

Nel corso dell’intervista, Rocco Siffredi si è espresso anche su Andrea Iannone, condannato dal Tas di Losanna a 4 anni di squalifica per doping: “Lui si è proprio rovinato, io la penso come disse un uomo molto importante nel Paddock: ‘Ragazzi, in Italia tutti si vorrebbero c**** Belen, ma nessuno ci si vuole innamorare, l’unico che ci è cascato è stato lui”.Lo dico con tutta la simpatia – ha aggiunto Siffredinon voglio essere cattivo, però voglio dire… per portare Belen non va bene la patente che hanno ‘sti ragazzi! Ci vuole una patente molto più importante, perché quella costa, è difficile da gestire… ti manda al manicomio! Ecco, purtroppo questo ragazzo ha avuto la sfiga di essere invidiato dall’Italia intera per Belen. Però alla fine gestirla è dura. Molto dura, con tutto il bene che le voglio”.

Restando ancorato al tema MotoGP, Rocco Siffredi ha rivelato di essere molto amico di Lucio Cecchinello, sostenendo che “poteva anche lui fare il pornostar!”. Poi, quando gli hanno chiesto in che ruolo vedrebbe Valentino Rossi per un suo film, Rocco Siffredi ha risposto: “A Valentino la f**** piace tanto, ce l’ha anche scritto sulla tuta! Gli farei fare una cosa con una super milf, o magari un paio insieme! Gli farei fare il cattivello dell’accademia”.

Letture Consigliate