Roma e Juventus, un unico target: ottavi di Champions League

champions league

Le due italiane scenderanno in campo stasera nell’ultimo turno dei gironi di Champions League: giallorossi contro il Qarabag, mentre i bianconeri ad Atene

project adv

Ottavi di Champions League: questo è l’obiettivo di Roma e Juventus, che stasera disputeranno l’ultima gara della fase a gironi . I giallorossi di Eusebio Di Francesco affronteranno il Qarabag allo Stadio Olimpico. Gli uomini di Allegri saranno di scena ad Atene, dove sfideranno l’Olympiacos.

Roma, recuperati Perotti e Nainggolan

Come ogni vigilia, consueta conferenza stampa per Di Francesco che ha parlato della situazione infortuni in casa giallorossa: Nainggolan e Perotti sono convocati. Kolarov ha avuto un affaticamento ma dovrebbe esserciBisogna partire aggressivi e determinati se vogliamo rischiare poco. La squadra è cresciuta tanto, grazie anche alla vittoria nell’andata: abbiamo forza e consapevolezza. Anche il Qarabag è cresciuto tanto, lo ha dimostrato contro l’Atletico ma anche contro di noi”.

Per quanto riguarda le scelte tattiche, tornerà Fazio, dopo il turno di riposo contro la SPAL. A completare il reparto arretrato ci saranno Florenzi, Manolas e probabilmente Kolarov (in caso di forfait, pronto Juan Jesus). In mezzo rientreranno Nainggolan e De Rossi (squalificato in campionato), che affiancheranno Strootman. In attacco spazio a Perotti, Dzeko ed El Shaarawy. Solo panchina per Schick: per il ceco ci sarà la chance dell’esordio in Champions League però a partita in corso, come “promesso” da DiFra.

Alla Roma per qualificarsi agli ottavi di Champions basterà vincere. Per le ambizioni di primo posto, servirà la non-vittoria del Chelsea. I Blues se la dovranno vedere con l’Atletico Madrid, che spera nel passo falso dei giallorossi per provare ad ottenere una qualificazione difficile. La Roma potrebbe ottenere il pass anche in caso di pareggio/sconfitta e la contemporanea non vittoria dei Colchoneros.

Juve, Chiellini è ko. Tanti dubbi sulla formazione

Problemi per Max Allegri: prima della partenza per Atene, si è fermato Giorgio Chiellini. Il difensore è costretto ad alzare bandiera bianca, a causa di una gastroenterite. Ma non è tutto: il tecnico toscano ha lanciato l’allarme in conferenza stampa.

Ci sono problemi fisici per Buffon e Pjanic: se stanno bene, giocano altrimenti restano in panchina. Higuain sarà titolare e tornerà Mandzukic. Dybala domani deve essere decisivo: ha qualità straordinarie. Non ho ancora deciso su come giocheremo, ma le scelte non saranno condizionate dai problemi. La sfida di Atene è molto più importante di quella di Napoli.”

Dalle parole di Allegri è chiaro che c’è poca idea su come sarà schierata la Juve contro l’Olympiacos. Dovrebbe esserci Alex Sandro di nuovo sulla sinistra. In caso di difesa a 4, ci sarà De Sciglio a destra, con Benatia e Barzagli al centro. Con il passaggio a 3, diventerebbe Rugani il titolare. In mezzo spazio a Matuidi, poi tutto ruota intorno a Pjanic. In attacco, confermati Douglas Costa, Dybala e Higuain. Mandzukic dentro subito o da riserva? Tutto dipenderà da come sta il bosniaco.

Per quanto riguarda la situazione del girone D di Champions League, i bianconeri sono nella stessa posizione della Roma. Il ‘vantaggio’ degli uomini di Allegri sta nel fatto che lo Sporting Lisbona sarà di scena al Camp Nou contro il Barcellona (già primo) e dovrà necessariamente fare bottino pieno. In caso di arrivo a pari punti, passerà la Juventus per vantaggio negli scontri diretti. 2-1 a Torino e 1-1 a Lisbona.

Ma per precauzione, meglio che la squadra di Allegri vinca, così da non fare calcoli. Stesso discorso vale per la Roma di Di Francesco. L’obiettivo è uno solo: portare l’Italia alla fase finale della Champions League.

 

Video del giorno