sanremo 2021

Le sorti del Festival di Sanremo 2021 restano in bilico. Intanto Afi, Fimi e Pmi firmano il protocollo anti-covid per artisti, addetti ai lavori e stampa. Si lavora alla sopravvivenza e alla messa in sicurezza della kermesse

In attesa di capire che ne sarà del pubblico di Sanremo 2021 e se si terrà effettivamente il Festival, arrivano proposte concrete di messa in sicurezza della kermesse. Protocolli dettagliati, firmati congiuntamente da Afi, Fimi e Pmi, per garantire lo svolgimento della competizione nella salvaguardia di artisti, addetti ai lavori e stampa.

Potrebbe interessarti:

Un vero e proprio codice anti-covid che prevede diversi obblighi da rispettare. A partire dal tampone molecolare eseguito prima della partenza per la città dei fiori, fino ad arrivare a quelli quotidiani che la Rai metterà a disposizione di tutti gli elementi coinvolti nella manifestazione.

Sanremo 2021 potrebbe svolgersi quindi, come programma dal 2 al 6 marzo, ma nel rispetto di rigide regole da seguire. Lo stesso direttore artistico e conduttore Amadeus, dovrà sottoporsi ai controlli quotidiani, assieme a cast, ospiti e maestranze. Inoltre al Teatro Ariston avranno accesso soltanto gli autorizzati, in ambienti previamente igienizzati.

Le strutture alberghiere atte all’ospitalità dei big in gara e personale stampa, dovranno seguire il protocollo sicurezza alla lettera garantendo il servizio di colazione, pranzo e cena rigorosamente in camera. Sono sospese tutte le attività di promozione che ruotano attorno al Festival di Sanremo: vietate interviste, conferenze e servizi fotografici, sostituite da collegamenti da remoto.

Per quanto riguarda le prove del cast, si potranno tenere regolarmente all’interno del teatro con ingresse scaglionati ed igienizzazione di apparecchiature e ambienti utilizzati. Gli artisti potranno quindi provare nel rispetto dei protocolli che andranno seguiti alla lettera con la penalità dell’esclusione della gara.

I giornalisti e il comparto stampa indispensabile alle votazioni, saranno chiamati a creare una room online al posto della presenza fisica in sala stampa. Alla Rai sarà fornito l’elenco di tutti i collaboratori presenti a Sanremo, con il luogo dove risiederanno per l’intera kermesse.

Letture Consigliate