Sei Nazioni, l’Italia si prende l’ennesimo “Cucchiaio di Legno”



sei nazioni, italia
Foto: Federazione Italiana Rugby

Ennesimo cucchiaio di legno per l’Italia al Sei Nazioni: all’Olimpico passa anche la Francia per 25-14; azzurri alla ventiduesima sconfitta consecutiva

Niente da fare: l’Italia del Rugby cade anche nell’ultima giornata del Sei Nazioni, chiudendo con 5 sconfitte su 5 e prendendosi il “Cucchiaio di Legno” e il “Whitewash.

All’Olimpico passa la Francia di Jacques Brunel: finisce 25-14 con gli azzurri che recriminano per tre mete tolte dal TMO e alcuni errori dai piazzati. Il XV di O’Shea va avanti 6-0 all’inizio con due tiri da fermo di Allan ma poi becca il sorpasso firmato dalla meta di Dupont. Poi arriva il drop di Ntamack che sigla il 10-6 per i transalpini.

Italia anche sfortunata con Allan che centra il palo su un tiro simile da quello che aveva premiato la Francia. La ripresa inizia con il tricolore italiano che accorcia a -1 con un’altra punizione di Allan ma subito dopo viene bucata da Ntamak che fissa sul 17-9. L’orgoglioso azzurro porta il nome di capitan Sergio Parisse: sfondamento centrale e azione che porta alla meta di Tebaldi ma Allan sbaglia il piazzato: 14-17.

Segue poi un altro drop di Ntamack che porta a 20 il punteggio dei galletti. Nel finale, l’assalto azzurro porta alla meta di Zanon ma il TMO spegne l’entusiasmo azzurro perché ravvede un’infrazione del giocatore azzurro, che aveva perso palla prima di andare oltre la linea dei punti. Nonostante la superiorità numerica per un’ammonizione, l’Italia vede spegnersi i sogni dalla meta di Penaud.

Punteggio finale: 25-14 per la Francia e per l’Italia è il 22° ko consecutivo. Biglietto da visita poco gradevole in vista dei Mondiali in Giappone, previsti in autunno.

Leggi anche