28 Dicembre 2017 - 22:40

Serie B, il Palermo è Campione d’Inverno ma Frosinone ed Empoli non mollano

serie b

Si è chiuso il girone d’andata di Serie B: i gemelli del gol Caputo-Donnarumma annientano il Perugia. Si riprendono Cittadella e Avellino, infine prima vittoria per Cosmi

Il Palermo chiude il girone d’andata al primo posto. Al Barbera, la Salernitana è sconfitta per 3-0, grazie alle reti di Chochev, Monachello e Jajalo. La squadra di Tedino passa con il minimo sforzo nel primo tempo, grazie al bulgaro che segna grazie alla complicità di Adamonis. I granata (rimasti in 10 per l’espulsione di Vitale) recriminano per un gol-non gol di Sprocati. Ma nel finale ci pensa il sostituto di Nestorovski (in campo ma non al meglio) a chiudere la partita a 10′ dalla fine. Jajalo mette il sigillo al 93‘ e il Palermo è Campione d’Inverno.

Il Frosinone fatica non poco a Foggia. Al Pino Zaccheria, termina 2-1 in rimonta per i laziali grazie alla doppietta di Daniel Ciofani nella ripresa. Illusorio il vantaggio di Beretta per i pugliesi, che dopo l’exploit di Salerno, si fermano di nuovo. La squadra di Longo, invece, resta al secondo posto in classifica e non molla il Palermo.

L’Empoli di Aurelio Andreazzoli passa con un poker al Curi di Perugia. Il tandem Donnarumma-Caputo (doppietta per il primo, un gol più un autogol procurato per il secondo) si è rivelato devastante per la difesa umbra e il successo per i toscani è merito loro. Finisce 4-2, con Samuel Di Carmine che realizza una doppietta per gli umbri, ma inutile. Prima vittoria per l’allenatore ex-Roma.

Domina il Bari ma non sfonda: è 0-0 contro il Carpi e la vetta si allontana, ma i pugliesi scavalcano il Parma. La Cremonese batte 1-0 il Cesena grazie al gol di Paulinho e non molla la zona-playoff. Mentre un siluro di Valzania all’86’ decide la sfida tra Pescara e Venezia: 1-0 in favore degli abruzzesi di Zeman. Crisi per i lagunari allenati da Filippo Inzaghi. Torna a vincere, infine, l’altra veneta, il Cittadella. Battuta 2-1 la Pro Vercelli grazie ai gol di Chiaretti e Iori. I piemontesi di Atzori ora sono ultimi

L’altra metà: colpo Ascoli a Brescia. Novellino torna a vincere

Respira l’Avellino, che batte 2-1 la Ternana e torna finalmente al successo. Decidono una rete per tempo di Raul Ascencio e di Bidaoui. Inutile il gol di Tremolada nel finale di match, praticamente al triplice fischio dell’arbitro. Gli irpini tornano alla vittoria, che mancava da 2 mesi.

Identico punteggio a Chiavari, dove l’Entella batte in rimonta il Novara. Ci pensano De Luca e La Mantia nella ripresa a ribaltare l’iniziale vantaggio di Lorenzo Dickmann per i piemontesi. Nel finale espulso Da Cruz per proteste.

Infine, arriva la prima vittoria in Serie B per Serse Cosmi da allenatore dell’Ascoli. Al Rigamonti, battuto il Brescia per 1-0, grazie al gol di Buzzegoli nel primo tempo. Con questi 3 punti, i marchigiani lasciano l’ultimo posto in classifica e salgono a 20 punti.