Sondaggi: FdI a un passo dal PD. La supermedia del 22 Aprile

PoliticaSondaggi: FdI a un passo dal PD. La supermedia del 22 Aprile

FdI raggiunge il nuovo record del 17,9%, portandosi a un passo dal PD. I sondaggi confermano ancora il calo inarrestabile della Lega di Salvini

La supermedia settimanale dei sondaggi al 22 Aprile realizata da Youtrend conferma anche questa settimana lo stato di salute di Fratelli d’Italia. Il partito guidato da Giorgia Meloni guadagna lo 0,7% nelle ultime due settimane, posizionandosi al 17,9%. È un nuovo record, e si trova adesso a meno di un punto dal Partito Democratico. Essere l’unico partito di opposizione sembra ripagare FdI. Situazione diametralmente opposta per la Lega: nelle ultime due settimane il partito di Matteo Salvini lascia sul campo lo 0,7%. La stessa cifra guadagnata da FdI, posizionandosi al 22,2%.

Il PD guadagna appena due decimi e si posiziona al 18,8%, incalzato da FdI. Situazione stabile anche per il Movimento 5 Stelle, che perde appena lo 0,1% e si posiziona al 16,9%. Anche Forza Italia è stabile, guadagnando appena un decimo e attestandosi al 7,6%. Stando alla media di questi sondaggi, tutti gli altri partiti rimangono sotto il 4%.

Fdi raccoglie i pezzi persi dalla Lega

I sondaggi mostrano ormai in tutta evidenza che la Lega sia in calo da tempo ed appare sempre più evidente il travaso di voti verso FdI. Il partito di Giorgia Meloni gode del fatto di essere all’opposizione e degli ultimi avvenimenti. Il mancato spostamento del coprifuoco dalle 22 alle 23 come chiesto dal centrodestra sta penalizzando Salvini. E anche la decisione di non votare il nuovo Decreto e di non votare – almeno per il momento – la mozione di sfiducia al Ministro Speranza. Se FdI raggiunge il suo massimo storico, la Lega continua ad affondare. Situazione stabile, invece, per PD, M5S e Forza Italia, il che riflette lo stato delle cose attuali nel panorama politico attuale. Sembrerebbe, almeno da questi sondaggi, che il divorzio tra M5S e Rousseau e i problemi di Ciro Grillo non abbiano influito particolarmente sull’elettorato.

La fiducia in Draghi continua a calare

Stando all’ultima rilevazione effettuata da Emg cala ancora la fiducia nel Governo Draghi. I sondaggi dicono che il 51% degli intervistati non ha fiducia nel nuovo esecutivo, mentre il 40% esprime un giudizio positivo. Mario Draghi rimane comunque il politico più apprezzato, con un gradimento del 51%. Subito dopo troviamo Giorgia Meloni con il 42% e Giuseppe Conte in risalita al 40%. A far crescere il senso di sfiducia degli italiani sarebbero le riaperture, giudicate dalla maggioranza degli intervistati troppo premature.

Luigi Rescigno
Classe '90 e scienziato ambientale. Ho conseguito la laurea magistrale in Scienze Ambientali presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboratore di "A2C - Consulenza Tecnica Specialistica" e appassionato - fra le varie cose - di politica, ambiente, scienza, tecnologia, società, cultura. "L'ambiente è tutto ciò che ci circonda."

Covid-19

Italia
78,484
Totale di casi attivi
Updated on 30 July 2021 - 00:02 00:02