19 Gennaio 2022 - 13:53

Sondaggi: Partito Democratico in testa, Lega davanti a FDI

Il Partito Democratico apre l'anno dei sondaggi come aveva chiuso il 2021. Inseguono a distanza sia Lega che Fratelli D'Italia. Crolla il M5S

sondaggi politici

Il Partito Democratico apre l’anno dei sondaggi come aveva chiuso il 2021. Inseguono a distanza sia Lega che Fratelli D’Italia. Crolla il M5S

Anno nuovo, vita vecchia. I sondaggi elettorali non sbagliano, e indicano una sostanziale verità: il 2022 si apre così come si era chiuso il 2021. Infatti, nelle quote riguardanti i partiti, sostanzialmente nulla è cambiato. Il Partito Democratico, infatti, apre l’anno dei sondaggi nuovamente in testa, mettendo dietro di sé sia la Lega che Fratelli D’Italia. In questo modo, il partito di centrosinistra si conferma prima forza politica d’Italia, maturando un ulteriore vantaggio.

Secondo BiDiMedia, infatti, vanno malissimo, invece, gli alleati del Movimento 5 Stelle, che continuano a crollare verticalmente nei sondaggi elettorali. La Lega di Salvini torna a crescere, mentre resta leggermente indietro Fratelli d’Italia. Per la prima volta, scende in campo anche la nuova formazione democratica formata dall’unione di Azione e +Europa, con ottimi risultati che rinvigoriscono i due partiti.

Il Partito Democratico di Enrico Letta è ancora in testa, guadagnando lo 0,3% rispetto alla fine dello scorso anno e piazzandosi al 21,6%. La Lega di Matteo Salvini, secondo partito secondo BiDiMedia, è a più di due punti di distanza: precisamente al 19,0%, con un più 0,1%. Male, invece, Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che perde lo 0,3% in meno di un mese e passa al 18,5%, tornando a rincorrere l’alleato di coalizione. Malissimo il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte, che perde lo 0,8% e scende al 14,2%, uno dei livelli più bassi da diversi anni a questa parte.

Sotto quota dieci punti c’è sempre Forza Italia di Silvio Berlusconi in testa: gli azzurri recuperano lo 0,1% e salgono al 6,9%. La vera sorpresa di questi sondaggi, però, è la federazione appena nata tra Azione di Carlo Calenda e +Europa, che vola al 5,4% con un più 0,5% rispetto alla somma delle ultime rilevazioni.

Sinistra Italiana di Nicola Fratoianni torna a crescere dello 0,1% e sale all’1,9%, seguito da Italia Viva di Matteo Renzi, stabile all’1,7%.