sondaggi
immagine da pixabay

Continua il calo della Lega e la crescita di Fratelli d’Italia. Situazione più stabile per PD e M5S. Italia Viva perde lo 0,6%

La supermedia realizzata da YouTrend al 29 Aprile mostra una situazione tutto sommato stazionaria. I sondaggi politici mostrano che le forze di Governo arretrano leggermente, a vantaggio dell’unica opposizione ufficiale. Ma si tratta di variazioni non particolarmente significative. La Lega rimane prima con il 22,3, lasciando sul campo lo 0,1% rispetto a due settimane fa. Il partito di Matteo Salvini continua a perdere consensi ma l’emorragia sembra rallentare nelle ultime settimane. Segue il PD, che guadagna un decimo portandosi al 18,9%. Fratelli d’Italia fa registrare un aumento del gradimento dello 0,3% in due settimane, portandoi sal 17,7%, ormai a un passo dal PD. Il M5S invece registra un calo dello 0,3% nelle ultime due settimane, mentre Forza Italia cede appena un decimo, fermandosi al 7,6%.

Potrebbe interessarti:

Male per Azione e Italia Viva: la prima cede tre decimi e scende al 3,2%, mentre il partito di Matteo Renzi perde addirittura lo 0,6% passando dal 3,1% di due settimane fa al 2,5% odierno. Una situazione disastrosa per le forze centriste.

Arretramento delle forze di Governo

Nel complesso, i sondaggi mostrano un arretramento di Lega, M5S, Forza Italia e Italia Viva. Ma eccetto IV si tratta diu una variazione piuttosto modesta. La Lega continua il suo trend negativo ed è probabile che i recenti avvenimenti spingeranno per nuove perdite di consensi. Il PD e il M5S rimangono abbastanza stazionari, tuttavia un sondaggio realizzato da EMG darebbe il M5S secondo partito con Conte leader. Fratelli d’Italia continua la sua salita verso la gloria, beneficiando del suo ruolo di opposizione, arrivando ad insidiare pericolosamente il PD. Disatro assoluto per Italia Viva: il partito di Renzi non ha mai brillato per consensi, ma adesso sarebbe ben al di sotto del 3%.

I sondaggi per le componenti del Governo Draghi

Sempre stando ai sondaggi analizzati da Youtrend, è possibile notare come l’arretramento dell’area di Governo sia più marcato verso l’area di centro, ma che ha coltio comunque tutte le macroaree. Il centrosinistra ha perso un punto rispetto alla nascita dell’esecutivo, così come pure il centrodestra. Meno 1,5% invece per le forze centriste, appesantite soprattutto da Italia Viva. Questo calo riflette il costante alo del gradimentodel Governo Draghi, che dopo un inizio sfolgorante convince sempre meno intervistati.

Letture Consigliate