Spread: il differenziale tra Btp e Bund sale a 161 punti base



Spread
Immagine da Pixabay

Lo spread tra Btp e Bund sale sopra quota 160 in avvio di mattinata. Il differenziale sale così a 161,1 punti base e rileva un rendimento del decennale italiano pari all’1,28%

Spread è il termine con cui si indica il differenziale tra il rendimento offerto dal Btp a 10 anni e dal suo omologo tedesco, il Bund. Per determinare lo Spread si calcola il tasso di rendimento interno del Btp e Bund a 10 anni.

La voce che  ne deriva è espressa in punti base e non in percentuale. Questo perché 1 punto base corrisponde a una differenza dello 0,01% dei rendimenti. Detto in altri termini, l’1% vale 100 punti base. Nella giornata di oggi 2 dicembre il differenziale è salito a quota 161,1, rivelando un decennale italiano con un incremento pari al +1,18%. Uno spread che certamente sorride ai mercati.

Un risultato importante che evidenzia una crescita rispetto ai 159 della chiusura di venerdì 29 novembre con il tasso di interesse sul decennale italiano pari all’1,23%. Numeri diversi quelli di oggi tendenzialmente positivi su larga scala. La Borsa di Milano apre infatti in positivo con l’indice Ftse Mib che guadagna lo 0,16% a quota 23.297 punti.

Bene anche le Borse in Europa che aprono tutte al rialzo. Parigi si rafforza con un rialzo dello 0,38%. Più deciso il guadagno di Francoforte con l’apertura a +0,22% e un dello0,3%, mentre Londra si posiziona a quota 7.346,53 in apertura e poi sale dello 0,4 per cento. Questi i numeri in tempo reale dall’andamento dello Spread.

Leggi anche