Home Prima Pagina Super GIGI Buffon agguanta i 38 anni

Super GIGI Buffon agguanta i 38 anni

La leggenda italiana GIGI Buffon ha oggi compiuto 38 anni, 15 di questi passati in bianconero, coronati di successi e gloria. La Juventus gli fa gli auguri sul sito ufficiale

- Advertisement -

Doppia festa in casa Juve. Dopo aver lasciato l’Inter stremata sull’erbetta dello Stadium ieri sera, oggi si stappa di nuovo lo spumante a Vinovo. GIGI Buffon, il portiera saracinesca della Juventus e della Nazionale Italiana, ha raggiunto oggi quota 38 anni, di cui 15 nella Juventus, coronati di successi e gloria.

- Advertisement -

SUPER GIGI Buffon, nato a Carrara il 28 gennaio 1978, è considerato uno dei migliori portieri di tutti i tempi per le sue innumerevoli vittorie con la Nazionale (Campione del mondo nel 2006 e vice-campione d’Europa nel 2012) e con la maglia della Juventus (1 Coppa Italia, 5 Supercoppe italiane, 6 Campionati di Serie A, 1 Campionato di serie B e due volte finalista della Champions League nel 2003 e nel 2015).

auguri GIGI Buffon

“Superman”, appellativo che risale ai tempi del Parma dopo un rigore parato a Ronaldo in un Parma-Inter della stagione 97-98, sta dimostrando che a 38 il mestiere di saracinesca si può ancora fare. Se il tuo nome è GIGI Buffon e sei stato nominato il “calciatore più amato” degli ultimi 50 anni allora vuol dire che un anno in più non fa la differenza, anzi è un punto di arrivo e di partenza per agguantare nuovi sogni di gloria.

La Juventus festeggia il suo campione sul suo sito ufficiale, a dimostrazione dell’amore reciproco tra GIGI Buffon e la sua “Signora”

Se uno il giorno del suo trentottesimo compleanno invece di festeggiare a casa, in pantofole, è in campo con i tacchetti ai piedi, “al massimo della forma psicofisica” (come ha detto lui stesso) ad allenarsi per cercare di completare una epica rimonta e vincere il nono scudetto della propria carriera in bianconero – per non parlare degli altri obiettivi stagionali –  allora non c’è proprio nulla da dire. Quell’uomo è un fenomeno. O, semplicemente, Gianluigi Buffon, leggenda vivente, numero uno assoluto.

Per fortuna nostra, quell’uomo difende la porta della Juventus, ed è fermamente intenzionato a bloccare ogni tentativo avversario di ostacolare i piani bianconeri di vittoria. Con lo stesso entusiasmo di quando, a 20 anni, nel 2001, varcò per la prima volta la soglia del centro sportivo, e Hurrà Juventus scriveva che «Superman è piombato nel cielo bianconero. […] Le sue parate sono davvero da Supereroe, ma lui invece preferisce definirsi un ragazzo fortunato, tranquillo e che ama la serenità»­.

«Mi ritengo un portiere freddo», raccontò lui che, quel soprannome, se l’era visto dare dopo aver parato, giovanissimo, un rigore a Ronaldo , «nel senso che anche a me capita di emozionarmi, ma poi al momento buono, non penso più a nulla. Solo a catturare tutti i palloni che mi capitano davanti e contribuire alla vittoria della mia squadra».

Quindici stagioni dopo, Capitano, non possiamo che dirti grazie per averlo fatto così tante volte, ed augurarti non solo buon compleanno, ma anche di continuare a parare tutto quello che passa di lì con quella medesima passione che ci ha conquistato fin da subito.

- Advertisement -

Covid-19

Italia
44,098
Totale di casi attivi
Updated on 21 September 2020 - 06:23 06:23