E.T. l’extraterrestre in onda stasera su Italia1, un regalo per tutti i veterani del cinema

Prima Pagina E.T. l'extraterrestre in onda stasera su Italia1, un regalo per tutti i...

Andrà in onda stasera il film che ha fatto sognare ben quattro generazioni e continua a far scuola anche nel cinema moderno. Con 4 premi Oscar e 2 Golden Globe, il film dell’extraterrestre consacrò il suo autore nel Pantheon del cinema hollywoodiano.

 

- Advertisement -

Nella storia di ogni disciplina e di ogni arte umana sono esistiti degli autori e delle opere che hanno avuto l’arduo compito di fissare dei canoni essenziali, degli archetipi, divenuti a buon diritto classici, a cui le generazioni future si sarebbero rifatte per poterne proseguire la tradizione. E’ proprio ciò che accade con Steven Spielberg ed il suo capolavoro E.T. l’extra-terrestre, per quanto riguarda la storia del cinema, un paradigma cinematografico che ha segnato la storia ed ha fatto scuola in tutto il cinema hollywoodiano, consacrando il suo autore e riservandogli un posto ben meritato nel Pantheon dei grandi registi.

E.T.

- Advertisement -

La pellicola, dall’inconfondibile profumo anni ’80, andrà in onda stasera, sabato 23 dicembre, su italia1 a partire dalle 21.35 chiamando a raccolta i cinefili di tutto il mondo. Era precisamente il 1982, quando E.T. fece la sua prima comparsa dinanzi al grande schermo del pubblico americano, insediandosi nell’immaginazione degli spettatori, quasi inconsapevole che avrebbe fatto il giro del mondo e sarebbe diventato un’icona del cinema, conquistando l’anno successivo ben quattro premi Oscar e due Golden Globe.

Il maestro Spielberg ha da sempre affermato che la pellicola del piccolo extraterrestre ha rappresentato una svolta essenziale per la sua carriera, non solo per l’enorme successo ottenuto, ma anche per le modalità con cui ha stravolto il suo modo di fare film; per il regista la produzione di E.T. ha inaugurato un nuovo genere di rappresentazione filmografica: pellicole più personali, introspettive, dedite all’ispezione psicologica dei suoi personaggi, con la precisa volontà di sondare le loro emozioni e le condizioni umane in cui si ritrovano a vivere.

Trama

E’ impossibile rinchiudere il film E.T. entro i confini rigidi e standardizzati del genere filmografico conosciuto come fantascienza, perché la pellicola in questione è molto di più. La straordinaria presenza di un essere proveniente da un altro pianeta non è il solo fulcro dell’azione diegetica messa in atto da Spielberg, ad essa si mescolano il dramma, l’azione e l’analisi emotiva dei personaggi.

- Advertisement -

Un gruppo di alieni extraterrestri provenienti da un altro pianeta scende sulla Terra per prelevare alcuni campioni di vegetali, quando all’improvviso viene scoperto e preso di mira, in California, dagli agenti del governo americano che iniziano a dar loro la caccia. Costretti alla fuga immediata verso lo spazio immenso, il gruppo parte dimenticandosi del più piccolo di loro, il quale sarà trovato da Elliot (Henry Thomas) davanti la sua stessa abitazione.

Il piccolo Henry, per cercare di studiare meglio la sua scoperta, si finge ammalato, restando così a casa, in seguito anche il fratello maggiore Michael (Robert MacNaughton) e la sorellina Gertie (Drew Barrymore) verranno a conoscenza del simpatico essere extraterrestre. Spontaneamente il rapporto tra Henry ed E.T., desideroso di ritornare a casa, diverrà una sincera amicizia. L’amicizia e la sintonia di intenti tra i due farà anche in modo che tra i due si instauri anche una sorta di connessione telepatica, grazie alla quale E.T. potrà comunicare attraverso un linguaggio umano comprensibile; nel frattempo i federali continuano la caccia spudorata all’alieno, desiderosi di ispezionarlo e portarlo in laboratorio, simboli della cattiveria e del cinismo degli adulti dinanzi alla purezza infantile di un’amicizia nata nonostante le enormi differenze tra i due protagonisti; è la dialettica, in genere rinvenibile nel primo Spielberg, tra l’incontaminata bontà fanciullesca, la purezza dei sentimenti e la corruzione spietata del mondo degli adulti, che hanno ormai perso la naturalezza dei loro sentimenti. Da questo punto di vista Spielberg si immette nella grande scia della grande letteratura romantica reinterpretata straordinariamente dal grande schermo.

 

- Advertisement -
Avatar
claudiomenafra
Ho studiato lingue, culture, letterature e traduzione all'università di Roma, La Sapienza, maturando progressivamente la mia passione per la scrittura, l'ermeneutica testuale e la semiotica in generale; collaboro attualmente con vari blog e riviste on-line, scrivendo sulle più disparate tematiche nel tentativo di apprendere i rudimenti del mestiere giornalistico. Amo l'arte in tutte le sue eclettiche ed eccentriche manifestazioni.

Covid-19

Italia
142,739
Totale di casi attivi
Updated on 20 October 2020 - 21:26 21:26