Tesla
Immagine da Pixabay

Il fondatore di casa Tesla decide di investire 1,5 miliardi in bitcoin. La sua mossa forse cambierà la storia della valuta digitale

Chissà se la mossa di Elon Musk di casa Tesla non rappresenti un cambiamento epocale nella storia della moneta virtuale, incoraggiando magari anche altri imprenditori ad condividere ambiziosamente l’idea.

Potrebbe interessarti:

Erano già alcuni giorni che Elon Musk ribadiva sul suo profilo Twitter l’ interesse per il bitcoin, inserendo anche il sito della criptovaluta in bio su Twitter. Successivamente Musk ha proprio deciso di investire 1,5 miliardi di dollari, con l’idea in futuro di iniziare ad accettare pagamenti in tale moneta. Da quel momento la moneta sul coindesk è schizzata a livelli record.

Il Bitcoin, il cui prezzo negli ultimi mesi era già in ripresa, ha iniziato a risalire di nuovo, raggiungendo dopo la notizia di Musk, uno dei valori massimi storici pari a 44,701 dollari, per poi ritirarsi a fine mattinata .

La situazione attuale vede il colosso americano produttore di auto elettriche con un portafogli di bitcoin, dove ogni investitore che detiene titoli Tesla sarà di conseguenza “esposto” alla criptovaluta.

Fino a questo momento il bitcoin non aveva riscosso sempre la stessa popolarità tra gli investitori, vedendo da un lato investimenti in bitcoin che avevano prodotto lauti profitti e dall’altro la paura di una bolla finanziaria.

Letture Consigliate
Articolo precedenteCarlo Messina punta su Draghi: “Con lui, spread a 50-60 punti”
Prossimo articoloNapoli, che sfortuna: difesa ai box, come si muoverà Gattuso?
Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.