The New Pope, Sharon Stone dal Papa per le unioni omosessuali

The New Pope Sharon Stone
Dal quinto episodio di The New Pope

Guest star del quinto episodio di “The New Pope”, l’attrice Sharon Stone che rivolge al Papa un appello al riconoscimento delle unioni omosessuali

E’ Sharon Stone (con il suo appello ai matrimoni gay) che toglie dall’impasse la struttura narrativa di “The New Pope”: tre momenti da ricordare.

Dopo quella di Marilyn Manson la settimana scorsa, ieri sera Giovanni Paolo III (John Malkovich), il nuovo Papa raccontato dal regista Premio Oscar Paolo Sorrentino, ha ricevuto la visita di un altro dei suoi miti: l’attrice Sharon Stone. 

Dopo aver ricevuto dall’indimenticabile Catherine Tramell di Basic Instinct un regalo molto particolare, il Papa si vede rivolgere dalla donna un appello affinchè anche la Chiesa riconosca le unioni omosessuali.

Giovanni Paolo III, nella posizione di “garante dell’ordine” che gli è stata assegnata, si appella però a quello che in proposito afferma la Bibbia: gli atti sessuali sono pensati per un mero scopo procreativo, ed è per questo che devono avvenire tra un uomo e una donna.

La Stone però rilancia, e i due attori condensano con le loro performance misurate, uno degli eterni dibattiti che animano la Chiesa e il mondo laico: “Ma la Bibbia non si può aggiornare?”

Efficacissima la metafora utilizzata dal Papa Malkovich in risposta: “La Bibbia non è un I-Phone che si può aggiornare. Ogni cosa che si può aggiornare, poi un giorno finisce nella spazzatura, la Bibbia invece è lì che resiste da molti anni”.

Prima intervista esclusiva

Nell’episodio successivo di The New Pope, andato in onda sempre su Sky Atlantic, il Papa sembra però riflettere sulle parole della Stone e decide allora di concedere un’intervista, da trasmettere in diretta mondiale, in cui aprirà ufficialmente ai matrimoni degli uomini di Chiesa, in modo da debellare ogni degenerazione dell’amore perchè, come dice lui, Dall’amore non si può guarire, non è un tumore. E allora non resta che spostare l’oggetto dell’amore”Ma durante l’intervista qualcosa nell’animo del Pontefice si incrina, portando a galla tutto il male che si tiene dentro e su cui, forse, riceveremo delle risposte nelle prossime puntate della serie.

Primo viaggio apostolico

Le puntate di ieri sera hanno rappresentato dunque un vero e proprio punto di rottura nell’arco narrativo della serie: Giovanni Paolo III è stato altresì impegnato nel suo primo viaggio apostolico, a Lourdes, simbolo della cristianità, che Sorrentino ha immaginato colpito da un attentato di matrice islamista.