vaccini covid Campagna Vaccinale lazio
Immagine da Pixabay

Il Presidente del Consiglio entra in contatto con le società di consegna e dispone nuovi arrivi dei vaccini Johnson & Johnson e Pfizer

Questa sarà la settimana decisiva per capire se l’Italia riuscirà a raggiungere l’obiettivo di somministrare vaccini al 70% della popolazione entro settembre. L’obiettivo dunque è quello di immunizzare più della metà della popolazione già nei prossimi mesi, in larga misura l’andamento delle vaccinazioni dipenderà però dagli arrivi degli antidoti da parte delle varie aziende. Negli scorsi mesi infatti i ritardi nelle consegne hanno provocato non pochi intoppi alla macchina sanitaria.

Potrebbe interessarti:

Ma nei prossimi giorni si prospetta un cambiamento. Il Presidente del Consiglio è già entrato in contatto con le società interessate per garantire la regolarità delle consegne. L’azienda statunitense Pfizer ha annunciato così di anticipare di un mese le consegne dei prossimi trimestri. Da aprile a giugno dovrebbero essere a disposizione 52 milioni di dosi. Tra otto e dieci sono programmate ad aprile. In questo modo le Regioni potrebbero procedere a pieno ritmo con la somministrazione dei vaccini.

Tra pochi giorni arriverà in Italia anche il siero prodotto da Johnson & Johnson. In programma c’è la consegna di circa 184mila vaccini, le prime delle 400-500mila attese tra il 16 e il 19 aprile. Entro mercoledì, invece, Pfizer dovrebbe consegnare in tutta Italia oltre un milione di dosi. Sempre per l’inizio della settimana è prevista anche la consegna da parte di Moderna di circa 400 mila dosi.

Letture Consigliate