Washington, Salvini combatterà contro l’UE per la flat tax

Salvini Spadafora Savoini
Screenshot da video YT canale ufficiale Matteo Salvini

Sbarcato a Washington, Matteo Salvini commenta l’episodio del Cinema America. E annuncia di andare contro l’UE per la flat tax

Come al solito, solo contro tutti. Matteo Salvini continua il suo culto della persona, anche lontano da casa, nella fattispecie a Washington, negli USA. Il ministro degli Interni, appena sbarcato a Washington, ha commentato l’aggressione a Roma a quattro giovani che indossavano la maglietta del Cinema America. Oggi, il vicepresidente incontrerà il vice presidente Mike Pence e il segretario di Stato Mike Pompeo. Il leader della Lega ha approfittato dell’occasione per spingere sull’acceleratore per il rapporto con gli Stati Uniti.

Possiamo decidere come modulare la flat tax negli anni, ma un taglio delle tasse ci deve essere assolutamente. Convinceremo l’Unione Europea con i numeri e la cortesia. Altrimenti le tasse le taglieremo lo stesso, e la UE se ne farà una ragione. L’Italia vuole tornare a essere nel continente europeo il primo partner della più grande democrazia occidentale. Quello che dirò è che altri paesi europei hanno preso un’altra strada, mentre noi ci siamo.” ha dichiarato Salvini.

Il ministro dell’Interno, successivamente, si è soffermato sui molteplici casi violenti che hanno riguardato Roma nell’ultimo periodo. In particolare, ha commentato l’aggressione a Roma ai quattro giovani che indossavano la maglietta del Cinema America, minimizzandola.

Noi combattiamo contro ogni genere di violenza, che siano comunisti, fascisti, allo stadio. Del resto io faccio il ministro che reprime la violenza, anche se hanno provato a darmi la colpa anche di questo episodio. Ma lasciano perdere, meno male che ero in volo così non mi sono innervosito.” ha poi concluso.