Gli esperti in marketing di booking.com e tripadvisor al Lloyd’s Baia Hotel di Vietri sul Mare per un nuovo turismo sul web

[ads1]Si è tenuto ieri nella location di charme del Lloyd’s Baia Hotel di Vietri sul Mare l’incontro tra gli operatori del settore turistico e i manager di 2 colossi del web come booking.com e tripadvisor, insieme per confrontarsi su “come far crescere un nuovo turismo col web”.

L’iniziativa rientra nella campagna di formazione ideata dal direttore del Sistema Confesercenti Bianca Cecaro Pierri, e programmata dalla Confesercenti provinciale di Salerno in accordo con la Sicme Energy e Gas, prima società di erogazione di energia a impegnarsi concretamente nel sostegno e nella crescita dell’imprenditoria alberghiera del territorio.turismo sul web

Erano in tanti ieri, tra esperti del settore turistico e curiosi internauti, a seguire il seminario “Evoluzione della commercializzazione alberghiera” nato per aiutare il settore alberghiero a crescere, in un tempo di nuove sfide del marketing social e digitale, grazie al “buon uso del Web”.

In un’era di marketing aperto, il Web, più che un pericolo può essere, se utilizzato bene, un aiuto, un vantaggio e una grande opportunità da parte degli attori turistici a vendere meglio e di più. Imparare a promuovere la propria attività significa saper cogliere le nuove frontiere del turismo on line, per una maggiore richiesta turistica, in primis destagionalizzata.

Esigenza di trasformazione del marketing quindi rivolta agli agenti del settore turistico in un territorio come il nostro ricco di potenzialità ma incentivato poco, sfruttato male e promosso quasi del nulla.

In una città piena di fermento e di nuova identità come Salerno, abbracciata dalle 2 coste detentrici di un patrimonio paesaggistico, artistico, culturale e naturale tra i più significativi al mondo, imparare a conoscere il web e abituarci alla sua evoluzione significa creare nuovi posti di lavoro; destagionalizzare i flussi turistici; valorizzare un’eredità a cui apparteniamo tutti e inserirsi in un mercato internazionale a cui non siamo ancora pronti, ma in cui potremo essere protagonisti.

Tirare i vantaggi del web al nostro mulino, o i turisti alle nostre porte. E’ la grande sfida dell’era digitale nel nuovo “open marketing”.

20150313_165618

Il Turismo ancora nella crisi rappresenta per noi “la frontiera e il ricavo più importante”, apre Enrico Bottiglieri presidente della Confesercenti, grazie ad un’imprenditoria turistica di primissima qualità. Imprenditoria privata però che trova il muro delle istituzioni. “Il nostro compito è far affrontare imprenditore e classe politica. A tal proposito ci auguriamo che i nostri amici che andranno alla Regione possano fare qualcosa e non dimenticarsi di noi.”

L’azione di attenzione da parte della Confesercenti al comparto turistico privato cerca quindi un appoggio dal comparto pubblico. “Maturità e intraprendenza del privato – prosegue Alfonso Andria dirigente dell’Ente provinciale del turismo di Salerno – necessitano dal pubblico collaborazione per dar vita a iniziative innovative, come questo incontro formativo di oggi, affinché si trovino giovani professionisti nel lavoro e migliori risorse del nostro territorio”.

Iniziative innovative per l’assessore all’Annona del Comune di Salerno Franco Picarone, intese come formazione e accoglienza.Per Salerno e le sue coste la grande sfida è imparare a stare nel mercato globale attraverso la giusta comunicazione di sé sul web. Essere aperti al cambiamento della tecnologia e calcare lo scenario turistico internazionale.” Questo ci auguriamo per la nostra terra.

turismo sul web

Iniziative proposte dalla dalla Sicme Energy e Gas checome ha spiegato con entusiasmo l’amministratore delegato Pierluigi Punzi – ha finanziato la campagna di formazione nel settore marketing a favore delle strutture alberghiere salernitane, e grazie alla partnership con la Confesercenti, ha sviluppato progetti per abbattere i costi energetici dell’industria alberghiera, promuovendo la fornitura di gas a prezzi competitivi.

Degno di nota a tal proposito l’azione della Sicme Energy in 2 progetti che riguardano il settore etico ed eco-ambiente: il progetto “energia per la vita” che prevede la donazione di sangue negli ospedali di Salerno con a seguire Bari e Foggia; l’approvazione da parte del comune di Praiano dell’iniziativa“adotta un’aiuola” la quale prevede una rivitalizzazione di spazi verdi pubblici attraverso l’installazione di colonnine per l’alimentazione elettrica di auto e moto.20150313_160430

Ma Punzi non è il solo ad operare per nuove proposte nel nostro territorio. Il prof. Vincenzo Pepe presidente di Fare Ambiente movimento ecologista europeo, ha proposto una “spiaggia nudisti” a Paestum nello spazio retrostante la pineta, zona di degrado ambientale ed umano, ben delimitata e a pagamento, per creare un nuovo tipo di turismo e salvare l’area dal degrado. “Una proposta che intercetta il turismo internazionale e promuoverebbe tutta la zona dei templi, invidiati da tutto il mondo, che ad oggi conta appena 200mila visitatori all’anno!”Monito da parte di Pepe di superare una mentalità bigotta che ci impedisce così di volare alto nel settore turistico.

Ma il seminario si fa ancor più interessante quando entriamo in video conferenza con Gianluca Laterza territory Manager Italia di TripAdvisor, con il quale entriamo nel cuore della discussione.

gianluca laterza

Le decisioni di scelta e di acquisto da parte di milioni di internauti sono determinate oggi dall’interazione con nuovi media quali in primis Trip Advisor che, insieme ai social network, stanno radicalmente cambiando l’interazione tra l’impresa turistica e il mercato. Il marketing mix tradizionale (modello 4P) non riesce più a rappresentare la complessità della offerta turistica e non permette alle aziende di cogliere tutte le opportunità offerte dallo sviluppo delle tecnologie.

“Oggi Trip Advisor rappresenta il canale di visibilità internazionale più accreditato e da qui l’interesse e la paura degli albergatori verso le recensioni, vero strumento del cambiamento”. Così Laterza, parlando al pubblico numeroso da casa in attesa del suo secondogenito, spiega come attraverso le recensioni Trip Advisor ha creato un nuovo modo di comunicare con la clientela.La recensione è confronto – prosegue. È coinvolgimento emotivo. È l’opportunità di interagire con il cliente,creando relazioni umane prima, durante e dopo l’ospitalità. La recensione serve per chiarire certi aspetti con il cliente quando è negativa, e per fidelizzarlo quando è positiva. Non bisogna avere paura delle recensioni, ma utilizzarle a proprio vantaggio come strumento di visibilità.”

Tante quindi le potenzialità delle Online. A spiegarlo tecnicamente Alessandro Fiore Area Manager di Booking.com compagnia leader mondiale nel settore delle prenotazioni online, che con oltre di 600mila struttura affiliate, contenuti tradotti in 42 lingue diverse, oltre 43 milioni di giudizi reali, 14 sedi call center per il customer care, con 70mila strutture e 211 risorse umane solo in Italia, rappresenta il laboratorio di visibilità turistico più grande del web al primo posto nell’indicizzazione.

turismo sul web

 Gli esperti in comunicazione e marketing, che come in un salotto di casa ieri hanno svelato come utilizzare i nuovi strumenti dell’era digitale, dai social network alle piattaforme specializzate, per veicolare e lanciare l’offerta turistica, hanno invitato così gli operatori del salernitano a farsi avanti e a cambiare la loro idea di marketing e la loro strategia di vendita, con una “visibilità globale”.

Così il vulcanico Harry Sciò consulente per lo sviluppo del business di Marriott International, azienda leader del settore alberghiero con 19 marchi di hotel e oltre 3.800 proprietà gestite e in franchising in tutto il mondo, si rivolge alla platea ieri :“Da anni il Marriott cerca un albergo in provincia di salerno e in particolare in Costiera Amalfitana da affiliare al proprio marchio come fiore all’occhiello della catena del gruppo. Fatevi avanti. È il momento giusto.”

[ads2]

Articolo precedenteAncora una volta insieme per Pino Daniele
Prossimo articoloPontificato breve, Papa Francesco sorprende i fedeli
Avatar
Laurea in Filosofia con lode, Master universitario in Risorse Umane, Corso di specializzazione in Turismo Sociale e un libro di poesie inedite pubblicato nel 2005. Ma in fondo ciò che volevo fare “da grande” era il Cabaret. Innamorata della mia “divina” terra e dei poteri catartici della natura, mi destreggio nel quotidiano tra sports fuoriporta, danze popolari e laboratori di tipicità nostrane rigorosamente hand made. Vagabonda per vocazione, nel cassetto di casa ho lasciato come sogno un romanzo a 4 mani. E tra un’esperienza e l’altra di questo veloce evolversi del nostro tempo, dal primo giorno del 2015 sono sbarcata in ZON.. new writers generation piena di fermento, di talento e di entusiasmo.