Finale Champions League
Fonte immagine: Twitter Uefa Champions League

Dalla semplice partecipazione al ogni passaggio del turno fino vittoria finale, ecco quanto guadagna il club vincitore della Champions League

Nonostante la crisi globale dovuta alla pandemia la Champions League 2020/2021, che si concluderà sabato sera all’ “Estadio Do Dragao” Oporto, è stata l’edizione più ricca di sempre, con un montepremi che arriva a toccare quasi 2 miliardi di euro.

Potrebbe interessarti:

Ovviamente, questa è la cifra totale investita nei premi corrisposti ai club partecipanti dalla Uefa ed è molto complicato riuscire a calcolare quanto effettivamente intaschi il club che alla fine alzerà la “coppa dalle grandi orecchie”, si può solo fare una stima.

Le due squadre arrivate in finale (Manchester City e Chelsea) hanno un gettone fisso pari a 15,3 milioni, oltre ad un 30% degli incassi determinati dai risultati, il 30 del ranking storico e un 15% dal market pool.

Come sono distribuiti i premi

A partire dalla fase a gironi, ogni squadra riceve un bonus di €2,7 milioni per ogni vittoria e €900mila per ogni pareggio. Superata la fase a gironi, la Uefa ha stabilito un montepremi fisso per ogni passaggio del turno:

  • 9,5 milioni per gli ottavi di finale;
  • 10,5 milioni per i quarti di finale;
  • 12,5 milioni per le semifinali;
  • 15 milioni per la finalissima.

Al vincitore saranno inoltre assegnati 4 milioni di bonus, portando la somma dei vari passaggi di turno con i premi fissi fino alla bellezza di 51,5 milioni.

Il ranking storico, invece, si basa sulle prestazioni dei club nelle ultime dieci edizioni della Champions League e può portane nelle casse delle società da 1 a 48 milioni. Infine, ll market pool prevede una fetta di 292 milioni derivanti dai diritti televisivi spariti dalle società sia in base al piazzamento nel proprio campionato e sia in base al cammino nell’attuale Champions.

Quanto guadagna la vincitrice della Champions League 2020/2021?

Ricapitolando, la vincitrice della finale di Champions tra Manchester City e Chelsea, sommando tutti i premi sopra elencanti, potrebbe arrivare a guadagnare da 90 ai 120 milioni di euro che andranno sommati al botteghino della finale, presenti 12mila spettatori, e gli introiti dati dagli sponsor.

Una cifra niente male che in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, rappresenterebbe una bocca d’ossigeno per le casse di ogni club in giro per il mondo.

Letture Consigliate