Elezioni 2018, Matteo Renzi esclude l’alleanza con Berlusconi



Matteo Renzi Elezioni

In un’intervista, il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi esclude la possibilità di un governo in alleanza con Forza Italia. Questo a prescindere dal risultato delle elezioni

Il Partito Democratico e Forza Italia sono destinati a proseguire la gara per le elezioni politiche del 2018 ognuno per la propria strada. Questo è quanto confermato dal segretario del partito, Matteo Renzi, che in un’intervista esclude la possibilità di un governo a larghe intese con Silvio Berlusconi.

“Berlusconi è bravissimo a camuffarsi. In questa campagna elettorale sembra un passante. Ma ce lo ricordiamo, vero, che lui è il principale responsabile di questi lustri? Che lui è Mister Spread? Che sta ripromettendo le stesse cose del 1994 perché non le ha mai fatte? E le uniche promesse mantenute, dall’Imu all’Irap, gliele abbiamo realizzate noi. Io non contesto ciò che Berlusconi ha fatto, contesto ciò che Berlusconi non ha fatto.” ha dichiarato Renzi.

Lo stesso democratico non si sente preoccupato dall’ascesa delle destre in vista delle elezioni, confermando: “La contesa per il primo partito è tra noi e il M5S.
Renzi si è poi soffermato sul passo indietro operato da Giuliano Pisapia: “Mi spiace, molto. Però adesso si parte, il generoso lavoro di Piero Fassino ha comunque prodotto una coalizione che sarà ufficializzata in settimana. L’Italia è l’unico grande paese europeo in cui la sinistra ha chance di vittoria. Ma bisogna che adesso la squadra del PD sia compatta: mancano tre mesi alle elezioni, ora puntiamo a vincere, stop alle polemiche.

 

Leggi anche