Elezioni 2018, Silvio Berlusconi attacca il Movimento 5 Stelle

Centrodestra Berlusconi

Durante una trasmissione televisiva, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi attacca frontalmente il movimento di Beppe Grillo. Porterebbe al governo “i peggiori magistrati militanti

Silvio Berlusconi ritorna a parlare in vista delle prossime elezioni. Sfrutta quello che è il suo mezzo di comunicazione preferito: la televisione.

In una trasmissione su Canale 5, Berlusconi, interrogato sul prossimo voto del 4 Marzo, ha attaccato frontalmente il Movimento 5 Stelle: “Sono ancora qui a combattere perché c’è bisogno di me. Oggi si è verificato un caso che ricorda quello del 1994 da vicino. Oggi c’è in campo una formazione populista, ribellista, pauperista, quasi più pericolosa dei post comunisti del 1994. È quasi una setta che prende ordini da un vecchio comico e dal figlio di uno sconosciuto di un socio defunto. Porterebbero l’Italia verso il vero disastro e al governo i peggiori rappresentanti della magistratura militante.

L’ex premier si è poi espresso più in generale sulla questione elettiva.
Penso che, in questa situazione, non andare a votare sia come suicidarsi. Sono consapevole di dire una frase choc. Questa volta, dall’altra parte, c’è qualcuno di più pericoloso della sinistra. Ci sono questi signori che pensano di non andare a votare, ma se a causa della loro assenza dalle urne vincessero i Cinque Stelle si troverebbero tasse altissime.