Ferrari, Camilleri si dimette: “Motivi personali”

HomePrima PaginaFerrari, Camilleri si dimette: "Motivi personali"

L’amministratore delegato Camilleri lascia la Ferrari per motivi personali. Il suo ruolo sarà affidato ad Elkann ad interim

Louis Camilleri ha comunicato le proprie dimissioni dal ruolo di amministratore delegato della Ferrari. “Servirla come amministratore delegato è stato un grande privilegio. La mia ammirazione per gli straordinari uomini e donne di Maranello, per la passione e la dedizione che mettono in tutto ciò che fanno è illimitata – ha dichiarato l’ex membro del Cda. Sono orgoglioso dei numerosi risultati raggiunti dalla società dal 2018 e so che gli anni migliori della Ferrari devono ancora venire“.

Il presidente esecutivo John Elkann ha preso ad interim il suo ruolo: “Vorrei esprimere i nostri più sinceri ringraziamenti a Louis per la sua incondizionata dedizione nel ruolo di amministratore delegato dal 2018 e di membro del Consiglio di amministrazione dal 2015. La sua passione per Ferrari è sconfinata e sotto la sua guida la società si è ulteriormente affermata come una delle più grandi società al mondo, capitalizzando il suo patrimonio davvero unico e la sua continua ricerca dell’eccellenza. Auguriamo a lui e alla sua famiglia un lungo e felice periodo di pensionamento”.

Il Consiglio di amministrazione della Ferrari gestirà il processo già avviato di identificazione del successore di Camilleri. Un ruolo importante per riportare la rossa in cima alla classifica della Formula 1.

Antonio Salomone
Scrivo per amore dello sport o seguo lo sport per l'amore della scrittura? Entrambe le cose. (Quasi) giornalista pubblicista. Tra le poche cose ho una Laurea in Scienze della Comunicazione e un Master in Giornalismo Sportivo. Amo approfondire ed essere un testimone della realtà.

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41