laurea

Grazie alla ricerca condotta da AlmaLaurea, è possibile fornire numeri e statistiche precise in merito all’occupazione post laurea

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Fra le tante lauree che si possono conseguire, la laurea in economia è una delle migliori. Prendendo questo titolo di studio, infatti, avrete a vostra disposizione numerosi sbocchi sul mercato del lavoro, stipendi elevati e possibilità di fare carriera in azienda, oppure aumentare il prestigio del vostro ruolo di consulenti. Per non parlare, poi, delle altissime probabilità di trovare un’occupazione a ridosso della laurea, ovvero nei primi mesi dal suo conseguimento.
Da ogni punto di vista la si guardi, dunque, la laurea in economia risulta essere un obiettivo particolarmente affascinante da raggiungere. Ed ecco tutti i numeri relativi a questo corso di studi, e gli sbocchi professionali che avrete a vostra disposizione.

Laurea in economia: in cosa consiste?

Una delle prime domande che i diplomati si pongono è: quali sono i percorsi formativi e le materie di ogni facoltà? In questo senso, se nutrite il desiderio di iscrivervi ad una laurea in economia, potrebbe farvi particolarmente comodo avere uno spaccato di ciò che studierete in questo corso di laurea. Innanzitutto dovrete scegliere fra due indirizzi principali, essendo questa una laurea detta ‘interclasse’: parliamo di scienze dell’economia e gestione aziendale (L-18), e di scienze economiche (L-33). I primi due anni saranno identici per entrambi gli indirizzi, mentre le materie cambieranno una volta giunti al terzo anno. Per quanto riguarda le materie principali, invece, troverete ad esempio matematica, statistica, economia aziendale, diritto e storia dell’economia. Infine, il nostro consiglio è di approfondire ciò che dovrete studiare nel corso di laurea in economia leggendo le informazioni online fornite dal sito dell’Unicusano.

Studiare economia conviene: ecco le statistiche

Grazie alla ricerca condotta da AlmaLaurea, possiamo fornire numeri e statistiche precise a supporto della bontà di questa scelta. Ad esempio, il 41% dei laureati in economia trova lavoro entro il primo anno dal conseguimento di questo titolo di studio, mentre a distanza di 5 anni la percentuale di occupazione sale addirittura fino al 90%. Ad aggiungere ulteriori dati positivi, ecco lo studio proposto da Unioncamere, secondo il quale la richiesta di laureati in economia è tale che circa 20.000 posti di lavoro rimangono vacanti ogni anno. Considerando la crescita esponenziale degli iscritti in economia, le previsioni di Unioncamere parlano di un tasso di occupabilità che raggiungerà presto il 200%.

Gli sbocchi professionali della laurea in economia

Conseguire una laurea in economia significa poter sfruttare numerose opportunità in ambito lavorativo. Ad esempio, a parte l’apertura del classico studio da commercialista, potreste pensare ad un impiego presso le banche, oppure proporvi come esperti di marketing aziendale. Da sottolineare, poi, la grande richiesta di esperti di scienze statistiche e di gestione delle informazioni.

Infine, i laureati in economia possono anche trovare una dimensione molto interessante nell’ambito dell’economia del turismo, soprattutto alla luce del successo di questo comparto in Italia. Come potete vedere, i limiti imposti da questo percorso di studi sono davvero esigui.

[ads2]

Letture Consigliate