22 Dicembre 2017 - 21:08

Manovra, la Camera approva ma la due giorni di fuoco è appena iniziata

Italicum camera manovra Peculato

Questa mattina la Camera dei Deputati ha approvato il testo della Manovra economica per il triennio 2018-2020. Ora la palla passa al Senato. Previste per domattina le dichiarazioni di voto

La Camera dei Deputati ha approvato questa mattina la Manovra economica che propone diversi incentivi per il triennio 2018-2020. Una bella prova di tenuta per l’esecutivo Gentiloni che scrive gli ultimi capitoli della storia del suo esecutivo.

Con 270 voti favorevoli, 172 contrari e 5 astenuti il testo passa ora al Senato e, proprio mentre scriviamo, la Manovra dovrebbe essere alla lettura della Commissione Bilancio che solo dopo la manderà agli inquilini di Palazzo Madama, presumibilmente tra le 20 e le 21 di questa sera.

Manovra, si decide tutto al Senato. Domattina la parola ai capigruppo e poi le dichiarazioni di voto

Ma la strada del Provvedimento non è tutta qui. Dopo l’approvazione del Senato in seconda lettura, il testo tornerà in aula domattina, quando i capigruppo renderanno note le proprie dichiarazioni di voto.

Probabilmente si arriverà a porre la fiducia su un provvedimento che si preannuncia un correttivo nella distribuzione delle risorse economiche, con particolare attenzione alle piccole imprese, all’occupazione giovanile, alle nuove nascite ed alle fasce sociali ed economiche più svantaggiate della società (come abbiamo documentato QUI)

Manovra, ok della Camera: la soddisfazione del premier Gentiloni

Con un post su Twitter il premier Paolo Gentiloni, ha espresso soddisfazione per l’approvazione della Manovra da parte della Camera dei Deputati:

” #Camera approva la manovra. Incentivi per assumere giovani. Sostegno alle imprese che innovano. Anticipo della pensione per alcune categorie. Risorse per i contratti pubblici e niente nuove tasse. Grazie a deputate e deputati. Ora al Senato.”