Open Arms: rotta verso la Spagna per ”scappare” da Salvini



open arms

La Ong Open Arms decide di far rotta verso la Spagna per scappare da Matteo Salvini dopo le accuse di ieri alla Libia e all’Italia

La Ong spagnola Open Arms ha deciso, dopo le accuse di ieri alla Libia e all’Italia, di far rotta verso la Spagna per l’attracco.

L’accusa di ieri è quella di aver fatto morire in mare una madre e un bambino, pubblicando immagini e video dell’accaduto. Si accusava l’Italia di esser complice dei guardacoste libici e di aver lasciato in mare a morire la donna con il figlio. Ovviamente sia il Viminale, che due testimoni a bordo, hanno smentito questa ricostruzione.

L’Ong, inoltre, ha deciso di far rotta in Spagna e di non approdare a Catania per ”molteplici fattori critici”, come si legge in un comunicato. Uno dei fattori è sicuramente il ministro Matteo Salvini e le sue dichiarazioni sulla Ong.

Il ministro, infatti, avrebbe definito ‘bugie e insulti’ la documentazione portata dalla Open Arms su ciò che è successo per il recupero dei corpi in mare. In più, sembrerebbe che ci sia stato un atteggiamento favorevole per accogliere una donna in grave ipotermia e nessuna disponibilità, per l’accoglienza dei due cadaveri nel suolo italiano.

 

 

Leggi anche