psg
Foto: Twitter Bayern Monaco

Notte di Champions che rimarrà negli annali della competizione: a Parigi si affrontano due tra le compagini più spettacoli d’Europa. Ma il pass per le semifinali è solo per il PSG

Al Parco dei Principi non basta l’1 a 0 ai bavaresi per ribaltare la sconfitta dell’andata: resistenza ma anche tanta sfortuna per il PSG che solo nel primo tempo batte il record di legni.

Potrebbe interessarti:

Ci si aspettava un Bayern Monaco arrembante fin dalle prime fasi di gioco alla ricerca della rimonta, e invece i bavaresi hanno vissuto una prima frazione all’insegna del rischio.

Gli ospiti provano a fare la partita ma fino al minuto 40 le occasioni più clamorose sono di marca parigina: Mbappé e Neymar scatenano letteralmente il panico nella retroguardia tedesca.

Sono ben 3 i legni colpiti solo dal fuoriclasse verdeoro nel primo tempo: 2 pali e una traversa l’incredibile, e sfortunatissimo, score di O’Ney.

40′ minuto che, però, riserva una doccia freddissima al PSG: sbandata difensiva dei padroni di casa e istinto killer dell’ex Choupo Moting che di testa sconvolge l’inerzia del match e regala il vantaggio ai suoi.

Un gol non basta per passare il turno e Flick non ha intenzione di lasciare niente di incompiuto: seconda frazione di grande intensità da parte dei campioni d’Europa ma sono pochissime le occasioni da gol.

Sono ancora i contropiedi fulminei del PSG a rappresentare le maggiori chance da gol, ma anche nel caso dei parigini c’è mancanza di precisione e killer instinct.

Sconfitta indolore per Pochettino che riesce a sfruttare le assenze della corazzata bavarese e guadagna un posto in semifinale.

Letture Consigliate