Spezia Napoli Serie A
Twitter Napoli

Il Napoli vince e convince trascinato da un Osimhen in forma smagliante. Per lo Spezia il passo falso può essere fatale in chiave salvezza

Dallo Spezia allo Spezia. Il Napoli è finalmente maturo e si mostra in grado di eliminare le scorie del periodo negativo di infortuni che lo ha falcidiato da inizio anno. Il cerchio si chiude proprio contro lo Spezia che al Maradona dominò in lungo e in largo vincendo 1-2 (con tanto di complimenti di De Laurentiis ad Italiano). Per il Napoli la vittoria è fondamentale e permette agli azzurri di rimanere aggrappati alla corsa Champions puntando un occhio alla gara di domani sera tra Juventus e Milan. Lo Spezia accusa il colpo: la lotta per la salvezza ora si fa dura.

Potrebbe interessarti:

La partita

Nella prima frazione di gioco il Napoli domina in lungo e in largo. Nonostante il gran pressing dello Spezia i partenopei riescono a più riprese a trovare i corridoi giusti per colpire duro la difesa padrone di casa. Le Aquile aggrediscono bene ma timidamente, lasciando spazi invitanti alle spalle dei centrocampisti dove si vanno ad inserire Politano, Zielinski ed Insigne. La gara si sblocca al minuto 15 grazie a Zielinski che si fa trovare bene nel cuore dell’area da un Di Lorenzo in grande spolvero. Al minuto 23 Osimhen inizia il proprio show personale andando due volte a colpire la difesa spezina con due reti semplicemente meravigliose: la prima a seguito di un contropiede straripante, la seconda sugli sviluppi di uno schema da calcio di punizione.

Il secondo tempo vede gli ospiti entrare in campo con un piglio diverso ed approcciarsi alla gara in modo molto più attento e compassato. Lo Spezia alza il baricentro e si affaccia più volte nella metà campo avversaria mentre il Napoli si limita a gestire e a ripartire con Osimhen. I padroni di casa trovano la rete al minuto 64 grazie a Piccoli che vince una preziosa carambola in area e scaraventa il pallone in rete. Per i partenopei apprensione per le condizioni di Dries Mertens: il belga entra al minuto 69 ed esce al minuto 75 in via precauzionale a causa di un brutto colpo alla caviglia (la stessa di San Siro).
Il Napoli torna a respirare al minuto 80 grazie alla rete siglata da Lozano su preziosissimo assist ancora di Osimhen, autore di una prestazione straripante.

Tabellino e marcatori

Marcatori: 15′ Zielinski; 23′ Osimhen; 44′ Osimhen; 64′ Piccoli; 80′ Lozano.

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Ismajili, Erlic, Marchizza; Estevez (78′ Acampora), Ricci, Maggiore; Agudelo, Piccoli (46′ Piccoli), Gyasi (68′ Farias).
All.: Italiano.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj (69′ Mario Rui); Fabian Ruiz, Demme; Politano (75′ Lozano), Zielinski (69′ Mertens) (75′ Elmas), Insigne; Osimhen (83′ Petagna).
All.: Gattuso.

Ammoniti: 6′ Hysaj (atterramento); 34′ Ricci (atterramento); 56′ Estevez (fallo); 62′ Vignali (atterramento); 65′ Osimhen (fallo).
Espulsi: -.

Letture Consigliate