Il matrimonio civile di Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam



Charlotte Casiraghi
Immagine dal programma L'invitè

Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam hanno ieri celebrato la prima cerimonia del loro matrimonio: come da tradizione si sono sposati con il rito civile

Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam: ieri il primo si durante il rito civile del loro matrimonio. La principessa, figlia di Carolina e nipote di Ranieri e Grace Kelly, ha sposato il suo Dimitri. La cerimonia civile si è svolta, insieme a parenti ed amici, a Montecarlo nel salone di Palazzo Grimaldi. In seguito c’è stato il ricevimento presso il ristorante La Vigie.

Per la cerimonia la bella principessa ha scelto un abito firmato Giambattista Valli: corto, grigio-beige e con dei fiocchi sul davanti. La scelta, molto sobria e adatta per un rito civile, ricorda molto quello indossato da Grace Kelly durante il rito civile con il suo Ranieri, nel 1956. L’abito richiama un po’ anche quello della madre Carolina, quando sposò civilmente Stefano Casiraghi.

Festa grande quindi per il principato di Monaco, che in questi giorni vedrà invece celebrare il rito religioso, che si terrà a Saint-Rémy-de-Provence, in Francia. Qui Charlotte ha trascorso la sua infanzia dopo la morte del padre Stefano. Inoltre, in pieno rispetto per la tradizione monegasca, che vede la celebrazione di due cerimonie, la coppia per l’occasione farà battezzare il loro primogenito. Il piccolo si chiama Balthazar ed è nato lo scorso ottobre 2018: nello stesso anno, a marzo, la coppia aveva annunciato il fidanzamento.

Sia lui che lei sono già genitori: Charlotte ha un altro maschietto, Raphaël, nato da una precedente relazione con Gad Elmaleh; Dimitri ha invece una femminuccia, Darya, nata dal precedente matrimonio con Masha Novoselova.

Chi è Dimitri Rassam?

Dimitri Rassam, nato il 1981 in Francia, è il figlio di Jean-Pierre Rassam, produttore cinematografico e della diva Carole Bouquet. Come il padre, anche lui è un produttore di film, tra questi: Il Piccolo Principe e “Escobar: Paradise Lost”. 

Leggi anche