Gli Stati Uniti fanno rotta verso Marte con Perseverance



marte korolev
immagine da Pixabay

Gli Stati Uniti fanno rotta verso Marte alla ricerca di tracce di vita umana, presente o passata. Si apre per gli Usa la nuova era dell’esplorazione spaziale

Con il primo elicottero extra-terrestre “rover Perseverance” gli Stati Uniti fanno rotta verso Marte alla ricerca di tracce di vita umana, presente o passata. Si apre per gli Usa la nuova era dell’esplorazione spaziale. Per arrivare sul Pianeta rosso, partendo dalla base spaziale Cape Canaveral, ci vorranno sette mesi. Il viaggio di Mars2020 avviene in contemporanea a quello di Tianwen-1, la prima missione interplanetaria della Cina.

La missione, chiamata Mars 2020, a bordo di un razzo Atlas V decollerà dalla base spaziale di Cape Canaveral, in Florida e dovrebbe arrivare a destinazione il 18 febbraio 2021. Tra le novità della missione in partenza dalla Florida c’è anche Ingenuity, un piccolo drone-elicottero che dovrà testare la fattibilità del volo nell’atmosfera del Pianeta rosso. Nel complesso, per la missione Mars 2020, la Nasa ha già speso 2,4 miliardi di dollari e altri 300 milioni di dollari sono stati stanziati per il primo anno di operazioni di Perseverance.

Il commento del presidente dell’Agenzia spaziale Italiana Giorgio Saccoccia: “È un momento molto importante per lo spazio a tutto tondo: stiamo assistendo a una incredibile corsa verso Marte, con missioni di Paesi diversi che apriranno nuove porte per comprendere il pianeta. Saranno missioni che avranno la capacità di farci fare un passo avanti importantissimo a livello di tecnologie con una forte accelerazione e con evidenti ricadute, perché lo Spazio ha dei grandi ritorni in termini di applicazioni terrestri dei propri investimenti”.

 

 

Leggi anche