sobibor nazismo
Immagine da Pixabay

La triste testimonianza della storia del campo di sterminio di Sobibor, nella Polonia orientale

Gli archeologi hanno portato alla luce i cartellini identificativi di quattro bambini assassinati dai nazisti nel campo di sterminio di Sobibor nella Polonia orientale. 

Potrebbe interessarti:

Ogni etichetta di metallo è diversa ed è stata probabilmente data ai bambini dai genitori prima di essere separati da loro. I genitori potrebbero aver sperato che le targhette identificative avrebbero aiutato i bambini a tornare a casa, secondo Yoram Haimi, un archeologo dell’Autorità israeliana per le antichità, che fa parte di una squadra che scava il sito.

“Ogni piccolo artefatto che abbiamo porta una storia. È la storia della comunità da dove sono venuti a Sobibor”, ha detto a WordsSideKick.com Haimi, il cui zio è stato ucciso nel campo di concentramento.  Solo a Sobibor, circa 250.000 persone – per lo più ebrei polacchi – furono uccise tra maggio 1942 e ottobre 1943secondo l’Enciclopedia Britannica . 

Il team di archeologi aveva già portato alla luce tre tag tra il 2012 e il 2014 nella “zona di sterminio” del campo, che conteneva la camera a gas, il crematorio e una fossa comune. I tag appartenevano a Deddie Zak di 8 anni, Annie Kapper di 12 anni e David Juda Van der Velde di 11 anni, che furono assassinati dai nazisti nel 1943.

Haimi ha condotto ricerche più approfondite per rintracciare altre persone dai manufatti trovati nel sito di scavo. In alcuni casi, ha passato anni a cercare di identificarli. “È come un puzzle, c’è molto lavoro da fare negli archivi per cercare documenti, elenchi, informazioni sui trasporti”, ha dichiarato l’archeologo. Haimi ritiene che l’incredibile numero di vittime di Sobibor possa sottostimare il numero reale di morti lì: la cifra non tiene conto di tutte le persone portate lì a piedi, in camion o con altri mezzi. “Non sapremo mai quante persone ebree sono state uccise in questo campo. Dalle dimensioni delle fosse comuni – perché sono enormi – devono essere molto più di 250.000” ha concluso.

Letture Consigliate