Bologna, inaugurata una sala dedicata a Giorgio Morandi



cirque bidon

Al Museo della Storia di Bologna una nuova sala tutta dedicata all’artista Giorgio Morandi. Palazzo Pepoli ospita le opere del pittore bolognese

Inaugurata una nuova sala dedicata all’artista Giorgio Morandi. Le opere del pittore delle bottiglie e delle nature morte sono giunte al prestigioso Museo di Storia di Bologna. La sala è stata inaugurata il 17 gennaio scorso. Palazzo Pepoli è stato scelto proprio perché ha ottenuto in comodato due nature morte del pittore bolognese. Si tratta, infatti, di un olio del 1948 e un acquerello del 1956, due dei capolavori più rappresentativi della carriera dell’artista. Inoltre, si sa che i due quadri provengono dalla collezione di Cecilia Matteucci Lavarini.

La sala è stata aperta ai visitatori al piano terra del Museo di via Castiglione. Palazzo Pepoli ospiterà dipinti, disegni e paesaggi di Morandi. Molti di questi sono stati realizzati dalla finestra della sua stanza di via Fondazza o di Grizzana, un piccolo comune in cui il maestro era solito recarsi in vacanza. Oltre a queste opere, la nuova sala dedicata a Morandi ospiterà la prestigiosa Nevicata, del 1910. Questa è la prima opera certa attribuita all’artista. Inoltre, ci saranno anche alcune incisioni provenienti dalla Collezione d’Arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna.

La selezione delle opere raccolte in questa nuova sala ripercorre tutta la complessa vicenda artistica del pittore bolognese. Infatti, i suoi schizzi, all’apparenza simili a bozzetti o a studi preparatori, costituiscono in realtà opere finite. Infine, queste opere rappresentano l’omaggio di Genus Bononiae ad uno dei protagonisti dell’arte italiana del Novecento.

Leggi anche