Serie A: Bologna di misura, pari beffa per il Cagliari. Crisi Crotone

Twitter @CagliariCalcio

Nona giornata di Serie A che regala emozioni dai campi nel ricordo di Maradona. Il Bologna batte il Crotone e trova la continuità, mentre a Cagliari Pavoletti torna al gol

Il Milan che vince e consolida il primoposto, la rinascita dell’Inter di Conte e lo stop dell Juventus a Benevento. Queste le sentenze della nona giornata di Serie A che però offre anche diverse indicazioni per lotta a metà classifica. Il Bologna di Mihajilovic trova il suo secondo successo consecutivo contro un sempre più inguaiato Crotone. Il Cagliari invece viene beffato al 94′ ma ritrova Pavoletti.

Bologna-Crotone

Calabresi con molte assenze ma giocano un calcio accorto al dall’Ara e sfiorano anche il vantaggio. Il Bologna gioca meglio ma non riesce a trovare i giusti spazi. A sbloccare il match, all’improvviso è il gol di Soriano che approfitta della ribattuta ravvicinata di Marrone che butta la palla sulla traversa e carambola sulla testa del centrocampista azzurro che appoggia in rete.

Nella ripresa la squadra di Stroppa ci mette impegno ma le assenze e il fattore tecnico si fanno sentire. Occasioni nel finale dove Skorupski salva il risultato in varie circostanze e riesce a mantenere la porta rossoblu inviolata.

Cagliari-Spezia

Liguri che hanno nelle ripartenze il loro punto di forza. Farias e Nzola molto propositivi, da loro partono i maggiori pericoli per la difesa del Cagliari. Al 36′ arriva il meritato vantaggio per gli ospiti che vanno avanti grazie al gol messo a segno da Gyasi che batte Cragno.

Nella ripresa succede di tutto. Pronti via, al 51′, Joao Pedro vince un rimpallo in area e in diagonale batte Provedel. Al 58′, poi, il ritorno al gol di Pavoletti che sfrutta un cross di Ounas e di tacco beffa il portiere avversario. Rimonta completata per la squadra di Di Francesco. Ma lo Spezia non si arrende e al 92′ si guadagna un rigore. Sul dischetto Nzola non sbaglia e fa 2-2.