willy wonka

Ritorno sul grande schermo per Willy Wonka per rivelare il misterioso passato che avvolge il proprietario de “La fabbrica di cioccolato”. A contendersi il ruolo vi sono Timothée Chalamet e Tom Holland

Da pochi giorni, è giunta voce che la Warner Bros abbia confermato l’idea di far ritornare sul grande schermo Willy Wonka, il mitico personaggio nato dalla penna di Roald Dahl, e della sua Fabbrica di cioccolato. A differenza di quanto si potrebbe pensare, però, non si tratterebbe di un sequel; bensì si andrebbe a ritroso nel tempo per raccontare il passato di Willy Wonka e come quest’ultimo sia arrivato a diventare il proprietario della fabbrica di dolciumi più famosa al mondo.

Potrebbe interessarti:

Sin dalla sua uscita, il romanzo di Dahl ha suscitato grande interesse nel mondo del cinema; tant’è che dal libro sono stati tratti due celebri adattamenti: uno risalente al 1971 che vede come protagonista nei panni di Wonka, l’attore Gene Wilder; e un’altra pellicola firmata da Tim Burton con protagonista Johnny Depp. Depp, che ha sempre curato attentamente i look dei suoi personaggi, raccontò che per Willy si ispirò all’iconico tagli di capelli di Anna Wintour, la famosa direttrice di Vogue America (colei che ha ispirato il personaggio di Miranda Preastley). Tra le altre cose, l’attore statunitense si ispirò alla Wintour anche per i grandi occhiali scuri, che rimangono tutt’oggi un personale marchio di fabbrica della giornalista.

Dopo i due celebri interpreti, a contendersi il ruolo del nuovo Willy Wonka sono due degli attori più amati nell’ultimo decenni: Timothée Chalamet e Tom Holland, entrambi protagonisti di alcuni dei film più attesi della prossima stagione (Chalamet con Dune e The French Dispatch;Holland con Spider Man).

Non è neanche la prima volta che si prova a far realizzare il progetto, dato che nel 2018 furono invece contattati Ryan GoslingDonald Glover ed Ezra Miller. Attualmente non si sa ancora nulla, anche se è stata rilasciata una data d’uscita provvisoria, e il film sembra essere previsto per Marzo 2023. Ovviamente è troppo presto per iniziare a fare alcun tipo di congettura e i nomi presi in considerazione, potrebbero cambiare dall’oggi al domani.

Letture Consigliate